Comunità Minori

 

EMMANUELE - LOGO COMUNITA'

 

La comunità Emmanuele è un servizio educativo residenziale (aperto tutto l’anno, 24 ore su 24) a cui accedono minori su segnalazione del servizio sociale territoriale del Consorzio Socio-Assistenziale del Cuneese.

 

Ospita 8 ragazzi preadolescenti ed adolescenti, che per ragioni diverse non possono vivere con i loro genitori. Possono essere ospitati fino ai diciotto anni in quanto, per la normativa regionale, possono essere accolti soltanto minorenni. La durata della permanenza in comunità viene stabilita di volta in volta sulla base dei bisogni del minore e pertanto viene stabilita nell’ambito del progetto individualizzato in accordo con i Servizi Sociali che hanno in carico il minore.

 

A partire dal settembre 1990, data di apertura della Comunità, sono stati ospitati 108 minori; alcuni per periodi molto brevi (settimane o pochi mesi), altri per anni. Ogni ragazzo arriva infatti con la propria storia e la propria situazione relazionale e la Comunità cerca di dare ad ognuno la risposta più personalizzata possibile.

 

Le ragioni per cui un/a ragazzo/a arriva in comunità sono molto diverse: una malattia o la morte di uno dei genitori e la conseguente difficoltà dell’altro ad occuparsi dei figli, una separazione particolarmente conflittuale, l’incapacità dei genitori di svolgere appieno il loro compito, e tante altre ancora. Negli anni sono anche stati accolti molti giovani stranieri venuti  in Italia alla ricerca di un futuro migliore, in quanto provenienti da Paesi in guerra, sotto dittatura o economicamente molto poveri. L’accesso avviene tramite segnalazione dei Servizi Sociali di territorio oppure tramite l’accompagnamento da parte delle Forze dell’Ordine in alcune situazioni di emergenza.

 

Attraverso un progetto individualizzato, gli operatori della comunità (5 educatori professionali, un’Operatrice Socio-Assistenziale e un Coordinatore) cercano di dare risposta ai bisogni dei ragazzi: dal cibo, all’abbigliamento, allo studio, ad un sistema di regole necessario ad una serena convivenza, all’ascolto del disagio e della sofferenza che vivono, ecc..

Lo sguardo è orientato al futuro affinché il/la minore possa ritornare il prima possibile ad una vita familiare (quella d’origine o una affidataria) oppure possa vivere  in autonomia al compimento dei 18 anni, grazie ad un impiego lavorativo e ad un percorso di maturazione personale.

 

Il lavoro svolto negli anni è stato molto impegnativo in quanto richiede un continuo adattamento dell’intervento al singolo ragazzo e un buon lavoro di rete con gli altri servizi del territorio. La comunità Emmanuele, inoltre, si inserisce nella rete di relazioni del quartiere, favorendo una fattiva integrazione sociale dei ragazzi in essa ospitati grazie alla collaborazione con i limitrofi Oratori, Società sportive, Associazioni, Comitato di quartiere.

 

Per informazioni e contatti:

Tel. e 0171/344262

 

festa comunità 2014 009

 

festa comunità 2014 004

festa comunità 2014 041

festa comunità 2014 077