Giovani Cittadini Attivi

L’iniziativa si realizza prevalentemente nella città di Cuneo, in quanto al contempo sede delle principali Scuole secondarie di 2° grado del Sistema scolastico cuneese e luogo eletto di aggregazione giovanile. Tuttavia, i giovani proponenti provengono non solo dal Comune di Cuneo ma anche dai Comuni limitrofi che incidono sul distretto Sud Ovest dell’ASL CN1.

La proposta  nasce da giovani cittadini che hanno già sperimentato un coinvolgimento attivo in azioni rivolte alla collettività e vuole dare continuità al loro impegno e favorire una maggiore e progressiva autonomia. I giovani proponenti sono costituiti in due gruppi differenti, che tuttavia si ritroveranno per confrontarsi e organizzare iniziative comuni nel corso del progetto:

  1. Studenti del triennio delle Scuole Secondarie di 2° grado, impegnati in azioni di peer tutoring in spazi di studio rivolti a studenti a rischio di dispersione scolastica
  2. Giovani del progetto GIO.C.S. (Giovani Cittadini per la Salute), impegnati in iniziative di animazione socio-culturale rivolte alla cittadinanza e ai giovani in particolare.

Tali gruppi, misti per genere, provenienza culturale, geografica, formazione scolastica, fascia sociale, ecc. rappresentano un laboratorio di convivenza civile, di composizione delle diversità, in vista della realizzazione di un servizio alla collettività.